Cessori di Formaldeide: cosa sono?

Cessori di Formaldeide: cosa sono?

Vi è mai capitato di leggere sull’etichetta di qualche prodotto la dicitura FREE FROM?
O più semplicemente la scritta “SENZA” seguita da una serie di ingredienti più o meno conosciuti?

Stiamo parlando di cosmetici “puliti” ossia prodotti per la cura personale che dichiarano apertamente di non contenere sostanze nocive per la pelle. Ma cosa si intende con sostanze nocive? Ingredienti dannosi per la salute che per motivi di risparmio e ignoranza del settore cosmetico tradizionale, per lungo tempo sono stati inseriti nelle formule cosmetiche senza seguire alcuna regolamentazione.

Oggi la percentuale di questi ingredienti consentita per legge è bassissima ma le case cosmetiche pioniere di una filosofia vegan, sostenibile e cruelty free promuovono la loro completa eliminazione. Per quale motivo? Distribuite in piccole percentuali su migliaia di prodotti, queste sostanze risultano non solo dannosissime per il pianeta, in particolare per gli ambienti acquatici e marini dove si disperdono più facilmente ma anche per la nostra pelle a cui di fatto, non apportano benefici.Se utilizzati frequentemente, questi ingredienti finiscono al contrario, per irritare e sensibilizzare la cute inutilmente anche se oggi la cosmetica moderna, potrebbe permettersi di sostituirli con ingredienti vegan, sostenibili e innocui.
Potrebbe interessarti anche l’articolo: “Cosmetici Vegani: cosa sono?”

In questa prima puntata della rubrica sostenibile firmata Mavex, andiamo alla scoperta degli ingredienti INCI più dannosi per la nostra pelle. Quelli che la nostra azienda, assieme a tante altre del settore professionale, ha scelto di eliminare dai propri prodotti skincare in nome di una filosofia green, rispettosa della pelle. Oggi partiamo a scoprire gli “Innominabili 8” della cosmetica FREE FROM cominciando ad analizzare uno degli ingredienti INCI più famosi della lista nera: i Cessori di Formaldeide!

texture cosmetici mavex

Cosa sono:

Sostanze che sono in grado, decomponendosi, di liberare piccole quantità di formaldeide. Una sostanza dichiarata cancerogena dall’Associazione Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC), bandita dall’Unione Europea nelle formulazione cosmetiche come ingrediente puro a partire dal 2004.

Dove si trovano:

In molti dentifrici, detergenti, smalti per unghie e altri prodotti e vanno assolutamente evitati.

Nella cosmetica tradizionale:

Le proprietà battericide e sterilizzanti della formaldeide, l'hanno resa nel tempo uno dei conservanti più utilizzati nell'ambito della cosmesi e della medicina. Inoltre, essendo derivata dagli scarti del petrolio, è stata per lungo tempo una soluzione economica per le case cosmetiche.

Effetti nocivi:

L'uso di prodotti contenenti questo tipo di conservanti può esporre i soggetti sensibili a irritazioni di cute, occhi oltre che prurito e dermatiti da contatto.

A cosa prestare attenzione nell’INCI:

Fino alla soglia dello 0,2% la formaldeide residua, è ancora consentita per legge all’interno dei cosmetici. Ciò significa che, stando alla normativa vigente, i cessori di formaldeide non sono solo ammessi, ma se contenuti in piccola parte (inferiore allo 0,05%) possono benissimo nascondersi tra l'INCI senza l'obbligo di segnalare per questo la presenza di formaldeide nel prodotto. Un compromesso assurdo e di natura puramente economica visto che oggi le funzioni battericide e sterilizzanti della formaldeide possono essere replicate da ingredienti naturali e completamente sicuri per la nostra pelle.

cessori di formaldeide utilizzo mavex

Come riconoscerli:

  • Imidazolidinyl urea
  • Diazolidinyl urea
  • DMDM Hydantoin
  • Methylisothiazolinone
  • Methylchloroisothiazolinone
  • Quaternium 15
  • Sodium hydroxymethyl glycinate
  • Benzylhemiformal
  • 2-Bromo-2-nitropropane-1
  • 3-diol
  • 5-Bromo-5-nitro-1.3-dioxane

Scopri tutti i prodotti Mavex per una vegan skincare sostenibile senza Cessori di Formaldeide, Siliconi, Oli Minerali e Paraffine, Microplastiche, Parabeni, Glicole Propilenico, SLES/SLS, Derivati Animali.

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.

    Lascia un commento